La giornata nera degli allenatori, quattro espulsi

·2 minuto per la lettura

(AGI) - Roma, 24 ott. - Giornata nera per gli allenatori in serie A: sulle panchine si sono abbattuti ben quattro cartellini rossi, per Gasperini (Atalanta), Mourinho (Roma), Spalletti (Napoli) e Simone Inzaghi (Inter).

Gian Piero Gasperini lamenta il 'rosso' al novantesimo: "Una cosa assurda. Non ho una controparte che mi spieghi il perché: c'è stato un fallo di Scalvini su cui ha protestato tutto lo stadio, un'azione nostra, una loro. Sono stato espulso, ma non c'è stato un episodio, una protesta, una lamentela da parte di nessuno. In Italia abbiamo un problema arbitrale grandissimo: questi signori non mettono mai la faccia, non parlano".

A Roma, Josè Mourinho ha collezionato due cartellini gialli. Il primo per aver contestato una decisione dell'arbitro Davide Massa che ha fischiato una punizione a favore del Napoli. Il secondo, con conseguente espulsione, perché ha protestato scalciando un secchio nei pressi della panchina. Mourinho reagisce con una smorfia di disappunto e mostra il pollice alzato. Poi si allontana dalla panchina tra gli applausi dei tifosi romanisti.

Per l'allenatore del Napoli Luciano Spalletti, invece, il rosso è arrivato diretto, a fine gara. Massa ha estratto un cartellino rosso nei confronti del tecnico del Napoli mentre le squadre rientravano negli spogliatoi. Spalletti si è rivolto all'arbitro con un applauso e un "bravo", ma il direttore di gara ha risposto subito con l'espulsione.

L'interista Simone Inzaghi va su tutte le furie quando il var concede il rigore alla Juventus e la sua reazione scomposta viene punita dall'arbitro con il cartellino rosso. "Era l'unico modo in cui potevamo prendere gol, siamo molto dispiaciuti, sono due punti buttati via", il rigore a favore della Juventus continua a non andar giù a Simone Inzaghi che a Dazn ha fornito la sua versione sulla decisione cambiata dal Var. "L'arbitro è lì a due metri, dice che va tutto bene, poi viene richiamato. C'è dispiacere, avremmo meritato di più. Abbiamo gestito molto bene dall'inizio alla fine dovevamo prestare più attenzione. C'è stato un gesto di stizza da parte mia non bello da vedere, ho sbagliato come ha sbagliato l'arbitro che era a due metri e ha detto che era tutto regolare". 

Il pareggio con la Roma (0-0) costa caro al Napoli che chiude la striscia di vittorie consecutive (otto) e viene raggiunto dal Milan in testa alla classifica con 25 punti.

 

Questi i risultati della giornata di serie A

Torino-Genoa 3-2

Sampdoria-Spezia 2-1

Salernitana-Empoli 2-4

Sassuolo-Venezia 3-1

Bologna-Milan 2-4

Atalanta-Udinese 1-1

Fiorentina-Cagliari 3-0

Verona-Lazio 4-1

Roma Napoli 0-0

Inter-Juventus 1-1

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli