La giovane riferisce di aver agito per legittima difesa.

·1 minuto per la lettura
uomo ucciso strada Bari
uomo ucciso strada Bari

Una 17enne si è presentata in Questura insieme alla mamma per confessare di aver ucciso con un coltello Giuseppe Di Mattia, il 45enne morte giovedì sera in strada a Bari nel quartiere Libertà a seguito di un’aggressione. Stando a quanto riferito dalle forze dell’ordine, la giovane avrebbe detto di aver agito per leggittima difesa in quanto l’uomo si sarebbe scagliato contro di lei e la madre armato di coltello. Lo stesso ha poi ferito gravemente al volto la 17enne. Alla base delle discussioni ci sarebbero stati antichi disappori e questioni di natura economica tra la vittima e la mamma della ragazza rea confessa.

Uomo ucciso in strada a Bari

Stando alla ricosctruzione della vicenda, l’uomo, con precedenti per estorsione, lesioni personali e rapina, stava passeggiando giovedì sera in via Ravanas a Bari, proprio nei pressi dell’abitazione delle due donne. Dal loro incontro sarebbe nata una discussione con il 45enne che armato di coltello si sarebbe scagliato contro la mamma della 17enne. La ragazza, nel tentativo di difendere la madre, sarebbe stata colpita al volto dall’uomo con il coltello. A questo punto la mamma avrebbe avuto una reazione che avrebbe fatto cadere l’arma da taglio a terra con la minorenne che sarebbe riuscita a recuperarla per poi ferire a morte l’uomo.

Voleva uccidere me e mia madre e mi sono dovuta difendere, ha detto la 17enne durante l’interrogatorio. Tutto sembra condurre verso una risoluzione per leggitima difesa, ma prima sarà necessario effettuare le dovute indagini.