La giovane volontaria piemontese si era sentita male la notte della vigilia di Natale

·1 minuto per la lettura
Lara Leopaldi
Lara Leopaldi

L’addio di Gravellona Toce, in Piemonte, alla 20enne Lara Leopaldi, morta per un malore, ha scosso gli animi di tutti: la giovane volontaria si era sentita male la notte della vigilia di Natale e malgrado un ricovero tempestivo prima all’ospedale di Domodossola e poi in elicottero al Maggiore di Novara per lei non c’era stato nulla da fare.

L’addio di Gravellona e Lara Leopaldi, scomparsa la notte della vigilia di Natale

E la morte per malore improvviso di Lara, fidanzata del consigliere comunale di Gravellona Luca Forcina, è stata davvero un fulmine a ciel sereno. La giovane donna era infatti conosciutissima e stimata per il suo impegno nel volontariato e per il suo amore per la musica.

Gravellona dice addio a Lara Leopaldi, missionaria in Brasile e cardine del volontariato locale

Faceva parte del corpo musicale gravellonese ed era stata missionaria in Sud America, a Pescador, in Brasile. Aveva partecipato al progetto di formazione “R-Estate in Missione” proposto dal Centro missionario diocesano ed era una figura cardine della parrocchia di San Pietro.

Il compagno amministratore di Gravellona dice addio a Lara Leopaldi: “Ciao amore mio”

Il compagno Luca ha voluto affidare ai social un toccante messaggio di addio: “Ciao amore mio. Ora va’ ed insegna agli angeli come restaurare le ferite del nostro cuore”. Luciano Agazzone e gli amici del centro missionario hanno ricordato lara con parole altrettanto toccanti: “Lara era discreta, molto sorridente, ricolma di umiltà e di voglia di fare. Un fiore dalla corolla delicata e dalle radici forti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli