La Grecia è all'avanguardia per i progetti di energia verde

L'Unione europea affronterà il prossimo inverno sotto il segno della solidarietà energetica.

In prima linea c'è la Grecia, a capo di una serie di progetti che mirano a garantire la fornitura di elettricità a prezzi moderati.

Manos Manousakis, ad di Ipto, operatore elettrico, spiega a euronews i principali progetti che l'azienda ha lanciato.

"La rete elettrica greca è interconnessa con tutti i sistemi elettrici dei paesi limitrofi e dell'Italia. È attualmente in costruzione una seconda interconnessione con la Bulgaria, che raddoppierà la capacità di trasporto di energia tra i due paesi, che dovrebbe svolgere un ruolo importante nel futuro prossimo. Il progetto sarà completato all'inizio del 2023 e riteniamo che aiuterà con potenziali difficoltà in inverno. Il flusso di elettricità dipende da un algoritmo di mercato. Ogni giorno viene calcolato in modo che l'energia fluisca da dove è più conveniente a dove è più costoso favorire il consumatore finale".

La Grecia è all'avanguardia nel trasportare l'energia verde dal Nord Africa. L'interconnessione con l'Egitto, per esempio, è entrata in una fase di studio avanzata.

"È diventato chiaro che per realizzare la transizione "verde" in Europa, è fondamentale utilizzare il potenziale solare ed eolico del Nord Africa, dove ce n'è in abbondanza. La tecnologia necessaria per immagazzinare l'energia è maturata negli ultimi anni".

In cantiere anche i collegamenti tra Grecia, Cipro e Israele, i lavori inizieranno entro l'anno.

"La costruzione inizierà presto, in questo caso il flusso di energia partirà dall'Europa direzione Cipro Medio Oriente, allo studio il flusso di segno opposto".

La rivoluzione verde in questa parte dell'Occidente è a buon punto, insomma.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli