La Guardia di Finanza ha sequestrato una somma di oltre 3,5 milioni provento del presunto reato

Blitz della Gdf contro i bonus edilizi illegali
Blitz della Gdf contro i bonus edilizi illegali

Truffa milionaria sui bonus edilizi, un arresto e sei indagati a Modica, in Sicilia, dopo indagini accurate e blitz finale della Guardia di Finanza su input della procura. I media locali spiegano che le Fiamme Gialle hanno sequestrato una somma di oltre 3,5 milioni provento del presunto reato. Al momento fa fede una nota ufficiale, che spiega come “la guardia di finanza di Modica, nel Ragusano, ha effettuato un arresto e ha sequestrato di una somma complessiva di oltre 3,5 milioni di euro a sei indagati”.

Truffa milionaria sui bonus edilizi nel Ragsano

Secondo una ipotesi di reato sostenuta dalla magistratura di Ragusa quei soldi sarebbero il provento diretto di una truffa a danno del bilancio dello Stato nel settore dei bonus edilizi. Ad operare con mansioni di Polizia giudiziaria era stata la tenenza della GdF di Modica nell’ambito di una indagine coordinata dalla Procura e denominata ‘Easy credit’.

Indagine coordinata dal procuratore capo D’Anna

L’esito è stato massivo, con  l’arresto di una persona ed il sequestro di una somma complessiva di oltre 3,5 milioni di euro, nei confronti di 6 persone, “indagate per truffa a danno del bilancio dello Stato nel settore dei bonus edilizi”. Maggiori dettagli sul blitz denominato Easy Credit sono stati poi chiariti nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la Sala Polifunzionale del Comando provinciale alla presenza del procuratore Fabio D’Anna e del sostituto che ha operato in fascicolo, la dottoressa Monica Monego.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli