La Juve risorge a Spezia grazie a Cr7

·1 minuto per la lettura

AGI - Dopo due pareggi di fila, la Juve torna a vincere in campionato nel segno del rientrante Ronaldo, passando per 4-1 sul campo dello Spezia. Decisiva la doppietta del portoghese (entrato dalla panchina) e il sigillo di Rabiot, che rendono vano il pareggio di Pobega dopo il momentaneo vantaggio di Morata.

Bianconeri che salgono a quota 12 punti in classifica, momentaneamente secondi alla pari dell'Atalanta. La squadra di Pirlo ci mette appena un quarto d'ora a sbloccare le marcature, con il solito dubbio del fuorigioco o non fuorigioco: Danilo verticalizza per McKennie, assist per Morata che a porta vuota mette dentro, ma la bandierina si alza.

Stavolta però il Var è benevolo con lo spagnolo e l'1-0 è valido, anche se più tardi (sempre per fuorigioco millimetrico) allo stesso Morata viene annullata la doppietta personale. Lo Spezia resta vivo e al 32' trova l'inaspettato pareggio con Pobega, che calcia dal limite e grazie ad una deviazione riesce a superare Buffon per l'1-1.

Nella ripresa resta tutto in equilibrio fin quando non mette piede in campo Cristiano Ronaldo, che impiega appena tre minuti da suo ingresso a realizzare il 2-1 su assist di Morata.

Al 67' il colpo del ko lo piazza Rabiot, lanciato in profondità da Chiesa e bravo a fare tutto da solo segnando poi con il destro il terzo gol juventino. Nel finale c'è spazio anche per la doppietta di Ronaldo, che trasforma con un tocco sotto il rigore conquistato da Chiesa. Finisce 4 a 1.