"La Juve? Una famiglia". In giro per Torino con Emre Can

Venticinque anni, perno della nazionale tedesca e della Juventus, Emre Can è arrivato a Torino nell'estate del 2018 dopo quattro stagioni a Liverpool. Nei suoi primi 12 mesi in bianconero il centrocampista tedesco di origini turche si è ritagliato il suo spazio negli schemi di Allegri, con 37 presente condite da quattro reti tra campionato e Champions.

GUARDA ANCHE: Riconosci questi calciatori? Mettiti alla prova

Estate al mare, le vacanze di calciatori e wags

Dopo un inizio difficile e lo stop forzato a causa di un nodulo tiroideo benigno che l'ha costretto ai box da ottobre a fine anno, Emre è diventato praticamente un punto fermo del centrocampo juventino nell'ultimo terzo di stagione, sempre schierato titolare quando disponibile.

Ora, con mister Sarri, c'è grande curiosità di vedere come e quanto sarà utilizzato il calciatore in un reparto che nel frattempo si è rinforzato con gli arrivi di Ramsey e Rabiot.

In attesa che il campo ci dia una risposta, Emre Can si racconta nel documentario originale DAZN: dal suo approdo a Torino al rapporto con la città, dall'ambiente Juventus alle sue aspettative per il futuro, ecco sentimenti e impressioni del calciatore.