La leader di Fratelli d’Italia va in trasferta sul palco di Vox per sostenere Olona in Andalusia

Giorgia Meloni all'evento spagnolo di Vox
Giorgia Meloni all'evento spagnolo di Vox

Show sovranista di Giorgia Meloni in Spagna con un discorso a favore della famiglia tradizionale: “No alle lobby Lgbt”. La leader di Fratelli d’Italia va in trasferta sul palco di Vox per sostenere Olona in Andalusia e “mata” tutti i toni sfumati con i quali a questo punto è costretta ad interagire con l’elettorato italiano di cui deve carpire una fiducia più sorniona. Oltre confine la Meloni è Meloni al cubo, anzi, è Meloni come Meloni è. Dal palco del partito di estrema destra spagnolo Vox la Meloni ha tirato fuori tutto il suo repertorio, lo ha fatto dopo essere volata a Marbella “per sostenere la candidatura dell’amica Macarena Olona alla presidenza dell’Andalusia insieme ai patrioti spagnoli guidati da Santiago Abascal“.

I si e i no di Giorgia Meloni in Spagna

E a Marbella se ne sono udite delle belle, poco da fare, tutte contrappuntate degli “Olè!” della platea ad ogni si o no urlato in spagnolo. Ha detto la Meloni: “Non ci sono mediazioni possibili, o si dice sì o si dice no. Sì alla famiglia naturale, no alla lobby Lgbt, sì alla identità sessuale, no alla ideologia di genere, sì alla cultura della vita, no a quella della morte“. Non è finita ché mancava il mood fideistico: “Sì ai valori universali cristiani, no alla violenza islamista“. Potevano mancare le frontiere? “Sì alle frontiere sicure, no alla immigrazione massiva“. Poi in laison forzosa: “Sì al lavoro per i nostri cittadini, no alla finanza internazionale”. Poi ha concluso: “Sì alla sovranità del popolo, no ai burocrati di Bruxelles, sì alla nostra civiltà e no a chi vuole distruggerla”. La combo finale è stata “viva la Spagna e viva l’Italia e viva l’Europa dei patrioti“.

Famiglia naturale vs “Lobby Lgbt”

In silloge ha vinto la logica manichea del si e del no: “Non c’è mediazione possibile, o si dice ‘si’ o si dice ‘no’. Sì alla famiglia naturale, no alla lobby LGBT. Sì all’identità sessuale, no all’ideologia di genere. Sì alla cultura della vita, no alla promozione della morte. Sì all’universalità della croce, no alla violenza islamista. Sì ai confini sicuri e no all’immigrazione di massa. Sì al lavoro dei nostri cittadini, no alla grande finanza internazionale. Sì alla sovranità del popolo, no ai burocrati di Bruxelles. Sì alla nostra civiltà e no a coloro che vogliono distruggerla. Viva Macarena Olona, presidente dell’Andalusia! Viva Santiago Abascal, presidente della Spagna! Viva la Spagna, viva l’Italia, viva l’Europa dei patrioti!“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli