La Lega porta presepe nel Parlamento europeo: “Difendiamo il Natale”

lega-presepe-parlamento

Insolita iniziativa quella avvenuta nella giornata del 17 dicembre al Parlamento europeo a Strasburgo, dove gli europarlamentari della Lega hanno esibito le immagini di un presepe per opporsi a chi secondo loro sta cercando di cancellare le le nostre tradizioni. A guidare il flash mob è stato l’europarlamentare Alessandro Panza, che successivamente ha dichiarato di voler regalare un presepe anche al Presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

La Lega porta il presepe nel Parlamento Ue

L’iniziativa era stata anticipata già lunedìdel leghista Alessandro Panza, che sui social si è fatto portabandiera della difesa dei valori cristiani: “Visto che al Parlamento Europeo parlare di presepe è quasi una bestemmia, oggi ho regalato ai miei colleghi una simbolica immagine di un Presepe. Domani la porterò con me in aula per testimoniare, senza alcuna vergogna, le nostre radici e i nostri valori cristiani! Buon Natale!”.

Un invito che è stato subito raccolto da tutta la delegazione della Lega presente al Parlamento europeo, come dimostrato anche dall’eurodeputata Silvia Sardone: “Per l’ultima plenaria al Parlamento Europeo ho deciso di portare in aula il presepe. In molti vorrebbero nascondere i simboli del Natale in nome del politicamente corretto e di una vergognosa sottomissione all’Islam. Invece io lo porto in aula con orgoglio.

Il commento di Matteo Salvini

Qualche giorno fa era stato lo stesso Matteo Salvini ha intervenire a difesa del presepe, dopo che un istituto scolastico di Mogliano Veneto aveva deciso di vietare la tradizionale capanna dove nacque Gesù per rispetto nei confronti dei bambini di altre religioni: “È davvero assurdo, andrò di persona a visitare questa scuola. Viste le recite scolastiche cancellate, i canti negati, i presepi smontati, i Gesù Bambino temuti, non è banale: difendiamo il Natale, le nostre radici, le nostre tradizioni, la nostra civiltà!”.