La leggenda vivente della fotografia, Raymond Depardon, in mostra a Lione fino al 28 agosto

La leggenda vivente della fotografia, Raymond Depardon, in mostra a Lione fino al 28 agosto

Una leggenda vivente della fotografia mondiale. Raymond Depardon, membro di spicco dell'agenzia di stampa Magnum, ha viaggiato in tutto il mondo armato della sua Leica

Quest'estate, il membro di spicco dell'agenzia di stampa Magnum, era a Lione, invitato dall'Institut Lumière, per due mostre a lui dedicate: una sulla città di Glasgow e l'altra sui paesaggi che da tempo lo affascinano.

"Sono stato a lungo fotografo di stampa, ho viaggiato molto e ho cercato di fare delle cose, non per me, ma per confrontarmi con cose diverse, il viaggio, certe atmosfere, il vagabondaggio..".

Immagini in bianco e nero, scattate in tutto il mondo, con una visione verticale, con quell'occhio incredibile che fa di Depardon uno dei maestri dell'arte documentaria e della fotografia. Un innato senso della prospettiva, servito da stampe particolarmente lavorate per fissare il massimo della luce.

"Mi capita spesso di dire che una giornata è magnifica quando si vede l'orizzonte. Ecco, abbiamo bisogno di vedere l'orizzonte! Avevo bisogno di confrontarmi con l'orizzonte, di vedere ciò che raccontavo, non necessariamente raccontare una storia, ma solo di vedere la luce".

Abbiamo bisogno di vedere l'orizzonte

La sua mostra "Glasgow" è il risultato di un reportage commissionato dal Sunday Times all'inizio degli anni '80, ma mai pubblicato...

"Mi chiedono di fare un reportage su Glasgow, una città industriale del nord dell'Ecosse, e poi mi muovo (in questa città, ndr), mi ritiro in Africa. È un universo completamente opposto al mio mondo... e io, sono affascinato da queste persone, dalla luce, dai colori, da questa città industriale all'epoca della "Thatcher"...".

Queste foto sono un'impressionante testimonianza di un Paese duramente colpito dalla crisi e pieno di povertà.

Raymond Depardon è autore di un centinaio di libri e film che testimoniano il nostro tempo, in mostra a Lione fino al 28 agosto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli