La lettera del presidente del Consiglio a un bimbo di Cesano Maderno

·2 minuto per la lettura
conte elezioni usa
conte elezioni usa

Nella serata del 12 novembre il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha risposto a una lettera di un bambino di 5 anni che chiedeva se anche Babbo Natale avesse l’autocertificazione. Il premier ha pubblicato la replica sulla propria pagina Facebook, spiegando al piccolo che Babbo Natale: Già possiede un’autocertificazione internazionale: può viaggiare dappertutto e distribuire regali a tutti i bambini del mondo. Senza nessuna limitazione”.

Conte risponde a bambino di 5 anni

Nel sua lettera, il bambino residente a Cesano Maderno ha spiegato come nella sua famiglia tutti seguano le disposizioni anti coronavirus indicate dal governo, premurandosi che lo faccia anche Babbo Natale. Considerando la sua età avanzata infatti, l’anziano portatore di doni risulterebbe particolarmente esposto a un’eventuale contagio. Per questo motivo il bambino promette inoltre che sotto l’albero gli farà trovare anche un flacone di gel igienizzante oltre a latte e biscotti.

Un’affermazione che ha subito trovato concorde anche il presidente del Consiglio, il quale ha risposto che: Una buona strofinata gli permetterà di disinfettare ben bene le mani e di ripartire in piena sicurezza. Sono contento di sapere che tu e i tuoi compagni rispettate con scrupolo tutte le regole, in modo da proteggere anche mamma e papà, i nonni, e le persone più care. Per questo motivo ti annuncio che non sarà necessario precisare nella letterina a Babbo Natale che sei stato bravo: gliel’ho detto io”.

Nel finale, il premier promette al bimbo come non ci sia bisogno di chiedere a Babbo Natale di sconfiggere il coronavirus: “Ho saputo anche che vuoi chiedere a Babbo Natale di mandare via il coronavirus. Non sprecare l’occasione di chiedere un regalo in più. A cacciare via il coronavirus ci riusciremo noi adulti, tutti insieme”.