La linea della durezza "sblocca" i partner europei dopo giorni di stallo assoluto, dura nota della Ong

I migranti a bordo della Ocean Viking
I migranti a bordo della Ocean Viking

Migranti, la Francia accoglierà la Ocean Viking: la nave è attesa al porto di Marsiglia e la Sos Mediterranee ha dato conferma di aver richiesto un porto sicuro al centro di coordinamento transalpino. La nave ha a bordo 234 persone migranti e secondo fonti francesi riportate da Ansa, il porto individuato sarebbe Marsiglia. In queste ore notturne il natante è stato segnalato in pieno Mediterraneo del nord: “Lo sbarco a Marsiglia si svolgerà sotto la supervisione della Prefettura. Saranno fatti scendere tutti i migranti dalla nave e poi registrati come richiedenti asilo. Non ci sono restrizioni possibili, tutti hanno diritto di presentare la domanda di asilo. Ci stiamo preparando come se la nave dovesse arrivare nelle prossime ore”.

La Francia accoglierà la Ocean Viking

A bordo della nave ci sono 15 donne e 55 minori, di cui 43 non accompagnati. E le condizioni di salute? Per molti sono critiche, secondo quanto riporta l’organizzazione: 17 persone con necessità di una diagnosi accurata, tre da ospedalizzare ed una con una polmonite virale. Intanto Matteo Salvini ha commentato la notizia sui social: “Bene così. L’aria è cambiata”. La  Francia aveva fatto sapere invece che  “il diritto internazionale è molto chiaro: quando una barca chiede di accostare con dei naufraghi a bordo, è il porto più sicuro e più vicino che deve accoglierla“.

Il braccio di ferro con Parigi

“Nello specifico, l’Italia”. La Ocean Viking ha cambiato perciò rotta ed abbandonato le acque internazionali prospicienti il porto di Catania. Sos Mediterranee ha detto: “Dopo aver atteso così a lungo una risposta positiva alle molteplici richieste di un porto sicuro, i naufraghi stanno perdendo le ultime speranze”. E ancora: “Alcuni sopravvissuti hanno iniziato a manifestare l’intenzione di buttarsi in mare per la disperazione. Di fronte al silenzio dell’Italia e a causa dell’eccezionalità della situazione, la Ocean Viking è costretta a richiedere un Porto sicuro alla Francia”. Poi in chiosa: “Questa soluzione estrema è il risultato di un fallimento gravissimo e drammatico di tutti gli Stati membri dell’Unione Europea e degli Stati associati“, conclude Sos Mediterranee, “che non sono stati in grado di indicare un Porto sicuro alla nostra nave”. Restano bloccate nel porto di Catania le navi Humanity 1 e Geo Barents. Dei tre uomini saltati in mare dalla Geo Barents uno è stato evacuato per le gravi condizioni di salute.