La lingua dei segni fa il suo esordio a Sanremo

La lingua dei segni (LIS) ha fatto il suo esordio sul palco dell'Ariston al Festival di Sanremo: grazie a Le Vibrazioni che con loro avevano l'interprete e performer Mauro Iandolo.

Figlio udente di genitori non udenti, fin da piccolo ha scoperto questa vocazione cercando di tradurre la musica per loro. Grazie alla sua capacità di "cantare con i segni", testimonia la proprietà della musica di essere universale. Il brano in gara proposto dalla band è "Dov'è", brano che parla di rialzarsi e riconoscere i veri valori, che arriva così a essere espresso contemporaneamente in due lingue.