2 / 10

Resistenza agli antibiotici

Troppi medicinali assunti lasciano ai virus la possibilità di evolversi in qualcosa di più resistente. L’OMS mette in allarme: potrebbero esserci morti da gonorrea, tubercolosi, polmonite e salmonellosi, malattie prima gestibili, senza un cambiamento. Il consiglio è di ridurre l’uso dei medicinali allo stretto necessario (ad esempio non assumendoli a caso) e di cercare un’alimentazione più sana, mentre l’OMS cercherà di convincere l’industria alimentare a usare meno antibiotici sugli animali. (foto: Getty Images)

La lista dell'OMS sui pericoli sanitari mondiali: citati anche i no-vax

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stilato il decalogo delle attuali minacce sanitarie più pericolose per il benessere dei cittadini (a livello globale). Tra queste alcune malattie che devono essere debellate al più presto e anche un movimento, quello anti-vaccinista, che sta creando diversi problemi a livello internazionale.

L’OMS sta cercando di monitorare costantemente la diffusione di ceppi pandemici in modo da evitare la catastrofe umanitaria, e per fare ciò vuole mettere in guardia anche da comportamenti non strettamente legati ai virus, ma ugualmente dannosi, che molte persone continuano a portare avanti nonostante le evidenze mediche e scientifiche.

Nella gallery vediamo quali sono dunque i pericoli sanitari mondiali aggiornati al 2019