La Lombardia si avvia a diventare arancione

·1 minuto per la lettura
lombardia zona rossa natale
lombardia zona rossa natale

La Lombardia si starebbe avviando a passare dalla zona rossa a quella arancione: l’indice di contagio sembra ormai sempre più vicino a quota 1 e, per la prima volta dall’inizio della seconda ondata, giovedì 19 novembre 2020 i ricoveri di pazienti positivi sono diminuiti di 32 unità anziché aumentare.

Lombardia verso la zona arancione

Il governatore Attilio Fontana ha parlato di “un nuovo piccolo segnale di miglioramento” che spera possa condurre ad un allentamento delle restrizioni prima del 3 dicembre. Se la situazione epidemiologica rimanesse stabile, la data a cui si sta pensando per la transizione di colore sarebbe il 27 novembre. Per quanto riguarda l’indice di trasmissibilità del virus, il monitoraggio quotidiano dell’azienda sanitaria milanese ha calcolato che quello calcolato sulla data del tampone è pari a 1.02 e quello sulla data del ricovero a 1.1.

Il valore medio è dunque di 1.06, nettamente inferiore rispetto alla fine di ottobre quando in alcune zone era arrivato a superare quota 2. Ciò fa sperare che nel giro di qualche settimana si possa giungere ad una diminuzione delle terapie intensive e dei decessi, parametri che saranno gli ultimi a calare, e quindi anche delle restrizioni. Quanto alla discesa dei contagi, anche il monitoraggio della Fondazione Gimbe ha rilevato nella settimana 11- 17 novembre una stabilizzazione nell’incremento del trend in generale in tutta Italia e soprattutto in Lombardia, regione con uno tra gli aumenti più bassi.

Per verificare l’effetto dell’ulteriore restringimento deciso con l’ultimo dpcm si dovrà comunque attendere il fine settimana. La cosa che appare certa è che le misure rimarranno uniformi su tutto il territorio regionale e non ci saranno attenuamenti nelle province meno colpite.