La lotta allo spreco alimentare è nelle mani dei bambini

Mlo

Milano, 16 gen. (askanews) - Ridurre lo spreco alimentare imparando fin da piccoli a fare la spesa correttamente, a preparare ricette riciclo, a conservare nel modo giusto gli alimenti. Perchè è in casa che buttiamo la maggior parte del cibo - i due terzi dello spreco complessivo sono domestici - e da lì bisogna partire per risolvere uno dei paradossi alimentari del nostro tempo.

Perchè si inneschi questo cambiamento, che è prima di tutto culturale, il privato è sempre più attivo con risorse e progetti che provano la sua responsabilità sociale di impresa. Ne è un esempio l'iniziativa di Whirlpool Emea Momenti da non sprecare, giunta quest'anno alla quarta edizione. Si tratta di un campagna ludico-didattica rivolta ai bambini delle scuole primarie, che ha visto coinvolti, nell'ultima edizione del 2019, 1 milione di persone e 1.600 scuole, per sensibilizzare le nuove generazioni sul valore sociale e ambientale del cibo e sull'importanza di non sprecarlo. "Con questo progetto siamo partiti dall'Italia, poi siamo arrivati in Polonia e in Slovacchia, da quest'anno anche in Regno Unito e se tutto va bene dal prossimo anno anche la Francia", ci ha detto Karim Bruneo, senior manager corporate affairs di Whirlpool Emea.

L'iniziativa è stata presentata nell'ambito dell'evento "Non sprechiAMO il cibo: per un'alimentazione più sostenibile", promosso a Milano da Whirlpool a cui hanno preso parte, tra gli altri, Maria Chiara Gadda, membro della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e promotrice della legge 166/2016 cosiddetta "antispreco", e di Andrea Segrè, fondatore di Last Minute Market e della Campagna Spreco Zero.

Con l'avvio del progetto Momenti da non sprecare, per questo anno scolastico Whirpool Emea punta a raggiungere 2.500 scuole e 2 milioni di persone in Europa. "Iniziative come queste - ci ha detto Bruneo - si inseriscono perfettamente nel business e nella visione di Whirlpool: uno dei motivi è che noi vogliamo essere la migliore cucina e il miglior ambiente lavanderia. Il grosso del business di Whirlpool è legato alla cucina, alla cottura e preservazione del cibo, quindi il cibo è un elemento importante. Di qui nasce l'idea di trattare il cibo non solo in un'ottica di innovazione di prodotto, ma come cultura e valore sociale ambientale perchè i giovani e i bambini sono i nostri portatori di interesse". Del resto i bambini di oggi sono i consumatori di domani e la soluzione di problemi come quello dello spreco alimentare passa dalle loro mani e dalla loro educazione.

Momenti da non sprecare propone il tema della lotta allo spreco alimentare attraverso un kit didattico destinato a insegnanti e alunni con una guida alle attività, 28 magazine di Avventure in cucina, un gioco dell'oca a tema e la possibilità di partecipare a un concorso, Talent kitchen, oltre a laboratori didattici con animatori scientifici. Sempre nell'ambito della lotta agli sprechi alimentari, Whirlpool Emea ha rinnovato anche per il 2020 l'adesione a Spreco Zero, la campagna europea di sensibilizzazione per un consumo sostenibile di Last Minute Market, mentre prosegue anche quest'anno la partnership con la Fondazione Banco Alimentare, grazie alla quale c'è un recupero delle eccedenze alimentari e una loro redistribuzione alle strutture caritative.