La madre del killer di El Paso aveva avvertito invano la polizia

Qualche settimana prima della strage, la madre del killer di El Paso chiamò la polizia di Allen, la cittadina dove abitavano in Texas, perché preoccupata del fatto che il figlio, appena 21enne, possedesse un fucile d'assalto AK47. Lo hanno reso noto i legali della famiglia alla Cnn. La madre era preoccupata per via della giovane età del ragazzo, il suo livello di maturità e la mancanza di esperienza nel saper gestire un'arma di quella portata. Ma si sentì rispondere che suo figlio aveva il diritto legale di possedere l'arma. Non è chiaro se l'arma di cui la donna parlasse sia la stessa utilizzata nella strage.

VIDEO - Usa, nel 2018 oltre 14mila morti per armi da fuoco

Sabato scorso Patrick Crusius, 21 anni appena, ha aperto il fuoco all'interno del Walmart uccidendo 22 persone e ferendone più di una ventina. È stato accusato di strage ed è detenuto in isolamento presso il carcere di El Paso. Il procuratore distrettuale, Jaime Esparza, ha già annunciato che chiederà la pena di morte per il giovane che finora non ha mostrato pentimento.