La magistratura si starebbe attivando per perseguire l’ex presidente indagato dalla Commissione

Donald Trump
Donald Trump

Per l’assalto al Congresso Usa del 6 gennaio 2021 ora Donald Trump rischia anche un’inchiesta penale non politica: la notizia è che magistratura si starebbe attivando con una verifica autonoma per perseguire in punto di diritto penale l’ex presidente indagato dalla Commissione ed ascoltato in queste settimane. Insomma, sembra proprio che attorno a Donald Trump il cerchio si stia stringendo e che quell’assalto non venga considerato più come l’esteemporanea azione di criminali che Trump lo avevano eletto a modello, ma un diretto tentativo dello stesso di alterare il risultato delle elezioni presidenziali del 2020.

Trump rischia anche un’inchiesta penale

Il Corriere della Sera spiega che “per la prima volta, dopo l’inchiesta parlamentare sull’assalto al Congresso, si muove su di lui anche il ministero della Giustizia”. Sta di fatto che almeno apparentemente Trump non sembra aver accusato colpo ed ha annunciato di voler rilanciare la sua candidatura per il voto presidenziale del 2024. Tornato per la prima volta a Washington dopo più di un anno e mezzo, Trump ha affermato, riconquistata la Casa Bianca, chiederà mano libera per licenziare migliaia di funzionari pubblici ”non allineati”.

Il Grand Jury le testimonianze chiave

Intanto però da aprile il ministero della Giustizia sta raccogliendo elementi sul comportamento dell’ex “Commander in Chief” ed una settimana fa un grand jury federale ha raccolto la testimonianza di due stretti collaboratori dell’allora vice di Trump, Mike Pence.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli