La mamma della bambina sparita da Mazara del Vallo ha deciso di lanciarlo sui canali social

Piera Maggio
Piera Maggio

Di Denise Pipitone non deve restare vivo solo il ricordo, ma ancor più di essa deve rimanere viva la speranza che sia ancora viva e che un giorno possa tornare ad abbracciare i suoi cari al cui amore qualcuno la sottrasse tanto tempo fa, è questo il senso tondo e forte dell’appello della madre di Denise, Piera Maggio a 18 anni dalla scomparsa di quella che una volta era una piccola.

Denise Pipitone, l’appello della madre

Ed ecco perché la madre della bambina sparita da Mazara del Vallo ha deciso di lanciarlo, il suo personale appello, sui canali social: lo ha fatto per ricordare all’Italia che di sua figlia non si sa ancora nulla e per spronare chi di dovere da dare una svolta al cold case. Ecco dunque l’appello della madre Piera Maggio a 18 anni dalla scomparsa: “Vi chiedo per il primo settembre di usare in massa sui social nei post dedicati a Denise gli hashtag #18anniSenzaDenise e #MissingDenise“.

“Sempre nel cuore e nella mente di tutti”

Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, lo ha scritto in un tweet. Il destino della piccola scomparsa il primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo è ancora un mistero e la bambina, rapita mentre giocava davanti alla sua abitazione, aveva allora 4 anni. E ancora, in un post sulla sua pagina Facebook, Denise ha ribadito: “18 anni senza di te. Sei sempre nel cuore e nella mente di tutti noi. Denise ci manchi tanto! Anche quando tutto sembra perso, finito, noi non smetteremo mai di cercarti. Non molleremo, andremo sempre avanti affinché non otterremo verità e giustizia“.