La manager ha scritto un toccante messaggio di commiato allo staff ed a Mark Zuckerberg

Sheryl Sandberg via da Meta
Sheryl Sandberg via da Meta

La notizia è ufficiale e l’ha data lei stessa sullo stesso social si cui è stata una delle figure chiave: dopo 14 anni Sheryl Sandberg lascia Facebook-Meta. La manager ha scritto un toccante messaggio di commiato allo staff ed a Mark Zuckerberg che non ha esitato un solo attimo a parlare della decisione di Sheryl come della “fine di un’era”. La Sandberg per quasi tre lustri era stata una delle figure chiave del social più iconico del mondo ed era arricata a ricoprire il ruolo di Chief Operating Officer di Meta. Al posto della Sandberg, fanno sapere i media specializzato in economia, arriverà Javier Olivan.

Sheryl Sandberg lascia Facebook-Meta

E nel lungo post su Facebook, Sandberg ha voluto ricordare quando ad una festa le avevano presentato Zuckerberg e avevano passato una notte intera a parlare. Ha scritto Sheryl: “Quando l’ho incontrato non stavo davvero cercando un nuovo lavoro”. E poi: “Io pensavo ancora che internet fosse un posto per lo più anonimo dove cercare foto divertenti“. E ancora: “Molti mesi dopo, dopo innumerevoli – e dico innumerevoli – cene e conversazioni con Mark, mi ha offerto questo lavoro”. Per sua stessa ammissione agli esordi di quell’avventura era tutto “molto caotico”, tuttavia poi Sheryl chiese a Mark tre cose: sedersi l’uno accanto all’altro, un incontro a settimana, e feedback sinceri.

“Mark è un visionario premuroso”

E in chiosa: “Sedersi al fianco di Mark per questi 14 anni è stato l’onore e il privilegio di una vita. Mark è un vero visionario e un leader premuroso. A volte dice che siamo cresciuti insieme, e l’abbiamo fatto. Lui aveva appena 23 anni e io già 38 quando ci siamo conosciuti, ma insieme abbiamo attraversato gli enormi alti e bassi della gestione di questa azienda”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli