La manifestazione della comunità afghana a Roma contro i talebani

·1 minuto per la lettura

AGI - La comunità afghana che risiede in Italia ha manifestato a Roma contro i talebani. Alcune decine di persone si sono ritrovate in piazza della Repubblica nella Capitale e hanno esibito cartelli - con lo slogan 'Afghanistan, black day' e 'diritti delle donne' - e sventolato bandiere del Paese.

Un manifestante ha denunciato che "da anni stanno morendo tantissime persone, in maggioranza in questo momento donne e bambini" sostenendo che "tante scuole e università sono distrutte, tanti di quelli sono entrati armati e hanno sparato agli studenti. Ma noi non vogliamo questo governo, noi vogliamo il nostro governo - ha detto - che deve portare la pace".

Un uomo ha spiegato di far parte della comunità afghana che ha "organizzato questa manifestazione in segno di solidarietà con il nostro Paese di origine, l'Afghanistan, e siamo qui - ha aggiunto - perché abbiamo delle richieste: vogliamo chiedere di aiutarci a sostenere la società civile che è nata in questi 20 anni e non vuole morire; abbiamo bisogno del sostegno delle istituzioni e del governo, di aiutarci con corridoi umanitari".

In piazza ci sono anche le donne: "Non devono lasciare solo il popolo afghano, soprattutto noi donne che soffriamo di più, le donne che perdono di più, che dopo 20 anni sono chiuse in casa. Devono proteggerci" ha scandito una di loro. "Non è solo per gli afghani, i talebani sono terroristi nel mondo, non solo in Afghanistan" ha rincarato un altro partecipante al presidio. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli