La maratona anglofona di Dante, il rifugiato

·2 minuto per la lettura

Dal vernacolare all'Inglese, la Divina Commedia come viaggio, fuga e grande sfida: 24 ore di lettura non stop tra lunedì e martedì, con un cast che va da Rupert Everett a Helen Mirren e Ralph Fiennes e tanti altri, a Firenze e in streaming. Oltre al cast, è straordinaria anche la traduzione:

"È stato emozionante vedere durante le prove il modo in cui quella traduzione prende vita, esce dalle pagine: la versione di Robert e Jean Hollander naturalmente è estremamente fedele da un punto di vista accademico, ma nello stesso tempo è anche frutto dell'opera di una poetessa, Jean Hollander", sottolinea il regista, Justin Butcher.

Dante scrisse la Divina Commedia durante il suo esilio: era un rifugiato, che ora tende la mano ai rifugiati. Il ricavato andrà alla Comunità di Sant'Egidio, l'evento servirà anche per aiutarli a imparare l'Italiano. Nello stesso tempo, il ricorso a quella straordinaria traduzione inglese e ai grandi nomi del teatro e del cinema anglosassone restituisce a Dante una moderna universalità.

Naturalmente il pubblico non è tenuto a seguire tutte le 24 ore, si possono prenotare gruppi di canti, e ci si orienta grazie anche a contributi multimediali e a un'iconografia sia classica che contemporanea.

"Per quanto ne so - ci ha detto ancora Butcher - è una sfida senza precedenti: mettere insieme tutti questi grandi attori per leggere la Divina Commedia nell'arco di 24 ore, con tutti quei meravigliosi elementi multimediali. Naturalmente vengono effettuate le riprese audio e video, e quindi speriamo davvero che divenga un'eredità, un prezioso archivio diponibile per tutti a livello mondiale".

L'evento si svolgerà dalle 19 del 13 settembre fino alla stessa ora del 14, e vi si può assistere in presenza, al cinema La Compagnia di Firenze, oppure in streaming: info e prenotazioni qui.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli