La moda entra in cucina, Stories Milano veste ristorante stellato

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 giu. (askanews) - La moda entra in cucina. Stefano Giordano, ad di Stories Milano, ha disegnato le nuove divise per le brigata di sala e di cucina del ristorante una Stella Michelin, Guido da Costigliole, di proprietà di Monica Magnini, Andrea Alciati e Luca Zecchin, che si trova all'interno del lussuoso hotel 5 stelle immerso nelle Langhe, patrimonio UNESCO del Piemonte in Italia, il Relais San Maurizio, un antico monastero circondato dai vigneti.

Un progetto, di recente sviluppo, partito tutto da una domanda dello chef Luca Zecchin all'amico stilista: "E se facessimo delle divise nuove per il ristorante?". Da lì si è messa in moto una macchina fatta di ricerca di materiali, di esigenze tecniche e di interpretazioni stilistiche. Sono nati così i grembiuli della cucina, le divise per la sala e sono in fase di studio le giacche da cuoco. "Creare un piatto ha molte similitudini con la realizzazione di un abito. Li accomuna la ricerca della qualità e della filiera corta nella produzione, oltre che la dinamica del processo creativo, tipico di uno chef e di un designer" ha dichiarato l'AD di Stories Milano. "Sono abituato a guardare la sostanza delle cose, prima della forma. Stefano mi ha convinto in primis per i materiali che mi ha proposto, che strizzano l'occhio alla sostenibilità, sempre più un focus fondamentale anche in cucina" ha dichiarato lo chef Luca Zecchin.

Le principali criticità manifestate durante questa collaborazione riguardavano il grembiule di cucina e il lavaggio ad alte temperature, passaggio fondamentale per togliere alcune macchie di olio/grasso. "Ho optato per un fresco di lana 100% Merino, che solitamente consiglio di lavare al massimo a 40°" ha dichiarato l'AD di Stories Milano. "Non essendo questa temperatura in grado di smacchiare a fondo, ho proposto al ristorante un trattamento con una resina vegetale che crea una barriera che riveste il tessuto, lo rende meno soggetto alle macchie e lo protegge in fase di lavaggio, non modificandolo dal punto di vista estetico, fatta eccezione al tatto, per cui risulta più "croccante", per usare un termine gastronomico".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli