La moglie di Zanardi: "Alex fa cose, ma non sempre. Passi avanti e indietro: sarà lunga"

Adalgisa Marrocco
·Contributor HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
Alex Zanardi; Alex Zanardi e la moglie Daniela Manni in una foto d'archivio (Photo: getty)
Alex Zanardi; Alex Zanardi e la moglie Daniela Manni in una foto d'archivio (Photo: getty)

“Mi cercano in tanti per sapere come sta Alex”. A parlare è Daniela Manni, moglie di Alex Zanardi che non ha mai rilasciato interviste ma che, dopo le notizie delle ultime ore sulla salute del marito, ha voluto rispondere brevemente a qualche domanda sulle pagine de La Stampa.

Zanardi, in seguito al grave incidente in handbike avvenuto vicino a Siena lo scorso anno, ha ripreso a comunicare. A darne notizia sulle pagine del Corriere della Sera è stata Federica Alemanno, neuropsicologa dell’ospedale San Raffaele che ha in cura Zanardi. Sulla notizia, la moglie di Zanardi afferma:

“Lui fa delle cose, ma non sempre. Ci sono stati dei momenti in cui quelle cose effettivamente venivano fatte. Ci sono stati dei passi avanti, e ci sono stati dei passi indietro. Il suo è un percorso molto lungo”.

Daniela Manni fa anche riferimento ad un articolo pubblicato nel mese di dicembre sul Corriere a firma di Carlo Verdelli, dove si parlava dei progressi nella riabilitazione del campione di automobilismo e handbike. Zanardi vede e sente, coi gesti sembra riconoscere e salutare le persone che gli stanno vicine: così venivano descritti i miglioramenti dell’atleta. Daniela Manni ci tiene però a dire:

″È una situazione difficile da gestire. Non voglio ritrovarmi i giornalisti sotto casa, non posso spiegare a ognuno di loro. Devo concentrarmi sulle cure, giorno per giorno. Magari fra tre mesi avremo modo di parlare”.

Dopo l’incidente dello scorso giugno Alex Zanardi era stato ricoverato in terapia intensiva a Siena e poi trasferito al San Raffaele di Milano: dal 21 novembre è a Padova. In questi mesi, ha subito 5 delicate operazioni chirurgiche.

Leggi anche...

La battaglia di Alex Zanardi, ora vede e sente

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.