La moglie, vittima a El Paso, era la sua unica parente. Invita le persone al funerale e si presentano in 700

HuffPost

 

Antonio Basco aveva solo sua moglie Margie come parente: è stata uccisa nella strage di El Paso del 3 agosto al centro commerciale Walmart. L’uomo ha deciso così invitare le persone su Facebook a partecipare al suo dolore. E il tam tam della rete ha fatto sì che oltre 700 cittadini si presentassero al “La Paz Faith Memorial and Spiritual Center”, uno dei templi della città. Nella strage di El Paso, perpetrata dal 21ennne Patrick Crusius, sono morte 30 persone e 26 sono rimaste ferite.

VIDEO - I clienti si nascondono sotto al tavolo 

 

Antonio era sposato con Margie Reckard da 22 anni. Dopo la sparatoria aveva paura di ritrovarsi da solo a salutare sua moglie, non avendo persone da invitare direttamente. In suo aiuto la ‘Perches Funeral Homes’, che offriva esequie gratuite alle famiglie delle vittime, ha scritto su Facebook un messaggio commovente, invitando chiunque desiderasse intervenire. “Il signor Brasco non aveva altra famiglia oltre sua moglie Margie Reckard - si legge - dà il benvenuto a chiunque voglia partecipare al funerale della sua compagna’. 

 

Prima sono arrivati i fiori, oltre 900 mazzi, da ovunque: New Hampshire, Oregon, Kentucky. Molti da Dayton, in Ohio, sito di un’altra sparatoria avvenuta qualche giorno fa, con 9 vittime. Poi sono arrivate le persone, tantissime, in breve tempo una lunga fila si è formata intorno alla chiesa, in attesa di porgere i propri omaggi a Margie

Il parroco, Harrison Johnson, ha fatto un’omelia commovente. “Guarda tutti i nuovi amici che hai ora - ha detto ad Antonio Basco - qualsiasi cosa succeda, non smettere di attraversare la tempesta perché ne verrai fuori”. Basco è scoppiato in un pianto liberatorio. “Era l’amore della mia vita - ha raccontato l’uomo, parlando di sua moglie Margie - appena l’ho guardata negli occhi (in un bar in Nebraska) era finita per me”.

Continua a leggere su HuffPost