La morte di una giovane insegnante di zumba getta nello sconforto una territorio intero

·2 minuto per la lettura
La povera Giada
La povera Giada

Tragico incidente in A1, Giada Giannone muore a 23 anni e le parole di chi amava la giovane insegnante di zumba di Casalgrande, in provincia di Reggio Emilia, sono il degno suggello al dolore immenso che la sua scomparsa ha provocato: “Era una stella, amava la vita. Era una ragazza solare, sempre sorridente. Non era mai arrabbiata. Amava la danza e credeva nella vita. Era un angelo”. Giada era morta nella notte di domenica 11 luglio in un drammatico incidente stradale sull’A1, un chilometro dopo il casello di Reggio Emilia.

Incidenre in A1, Giada muore a 23 anni

In quel sinistro, uno dei tanti incidenti che strappano giovani vite ai loro affetti, Giada era rimasta coinvolta assieme al fidanzato, alla di lui sorella 17enne ed al ragazzo di lei. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto l’auto a bordo della quale viaggiavano stava tornando dalla zona del lago di Iseo quando era stata violentemente tamponata. Giada e la 17enne erano state sbalzate fuori dall’abitacolo e per la 23enne trasportata in elicottero al Maggiore di Parma, purtroppo non c’era stato nulla da fare.

Giada Giannone morta in un incidente in A1: la passione per la danza e l’insegnamento

Giada viveva a Casalgrande con la mamma Antonietta, il padre Sandro, un fratello 19enne e la sorellina di 12 anni. E Giada amava sopra ogni altra cosa la danza, zumba, in particolare. Si era formata alla scuola Fusion Dance Academy dello zio Massimo, a Sassuolo. Negli ultimi tempi, fanno sapere i media locali, Giada insegnava zumba presso la palestra New Life di Scandiano. E la notizia della morte della 23enne aveva gettato nello sconforto, oltre agli affetti ed agli amici di sempre, tutte le persone che con lei, per passione o dedizione lavorativa, condividevano l’amore per la danza.

Incidente in A1, il cordoglio sui social per la morte di Gaia

Sulla bacheca Facebook in poco tempo si sono succeduti messaggi di dolore, cordoglio, vicinanza e rammarico assoluto per la scomparsa di una giovane donna che aveva fatto breccia nel cuore di chiunque l’avesse conosciuta. Uno di questo, ad opera di Maria, dà la cifra del dolore per la scomparsa di Giada: “Ci mancherai tantissimo, ragazza piena di vita e con un sorriso che abbracciava il mondo, senza te non sarà lo stesso, nessuno potrà sostituire ciò che eri”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli