La Nasa coglie il Bagliore di Leonardo nel cielo di Sicilia

·2 minuto per la lettura

AGI - La Nasa ha selezionato come fotografia astronomica del 18 ottobre (https://apod.nasa.gov/apod/astropix.html) lo scatto dell'astrofotografo siciliano Dario Giannobile, che immortala uno spettacolare allineamento di astri sopra la città' barocca di Palazzolo Acreide, sito patrimonio Unesco dell'umanità. "La serata era fresca, con un tempo variabile, era autunno", spiega Giannobile.

"Quasi tutta la Sicilia era avvolta dalle nuvole tranne una piccola porzione di cielo esattamente sopra Palazzolo Acreide, e quella è stata l'occasione giusta per fotografare il falcetto lunare in allineamento con Venere (a sinistra in basso rispetto alla Luna) e la stella Dschubba della costellazione dello scorpione (poco sopra Venere). La suggestione è completata dalla stella Antares che appare nell'immagine nell'angolo sinistro".

Sullo sfondo, nello scatto, vi sono alcune nuvole dalla forma tridimensionale che segnano l'orizzonte collinare su cui sorge la cittadina siciliana. La luna splende: illuminata da due luci distinte, una forte e brillante e un'altra gentile e discreta.

"La prima luce, quella che illumina la porzione crescente della Luna, in questo caso il suo falcetto - prosegue Giannobile - proviene direttamente dal Sole e pertanto è molto intensa al punto da abbagliarne la superficie. La restante parte della superficie è illuminata da una luce blu grigia, dal colore simile alla cenere da cui prende il nome di luce cinerea. Questa luce non proviene direttamente dal Sole ma dalla Terra che, attraverso principalmente le sue nuvole, riflette sulla nostra compagna celeste parte della luce solare che la irradia".

Il primo a intuire il meccanismo fisico di questo fenomeno fu nel '500 Leonardo Da Vinci, che comprese che la Luna non splende di luce propria ma attraverso la luce del Sole e anche della Terra. Da allora questo bagliore prende anche il nome di bagliore di Da Vinci.

"Questa immagine - commenta l'Unione Astrofili Italiani che da anni promuove lo studio e la valorizzazione dell'astronomia - è un omaggio alla cultura dell'Italia. La magnificenza del cielo esalta la bellezza di Palazzolo Acreide, ci tramanda la genialità delle intuizioni di Leonardo e ci ricorda che siamo un unico popolo sotto un unico cielo. Forse non è una casualità la presenza di un gioco di artificio (in basso a destra) che sembra proprio omaggiare questo riconoscimento secondo la tradizione folkloristica palazzolese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli