La nave gemella dell’affondata Moskva sta fronteggiando il gruppo portaerei della Truman

L'incrociatore Varyag
L'incrociatore Varyag

Il munitissimo Varyag a meno di 200 miglia dal porto di Taranto, ma perché l’incrociatore russo si trova davanti alle coste della Puglia? La nave gemella dell’affondata Moskva sta fronteggiando il gruppo portaerei della Truman in una sorta di “braccio di ferro” psicologico nel Mar Ionio e lo sta facendo con il “servaggio” del cacciatorpediniere “Ammiraglio Tributs”. Questo elemento la dice lunga anche ad avere nozioni elementari di tattiche militari marittime. La portaerei Truman, contrariamente a quanto si può credere, non è una mega nave da attacco che viaggia impunita e sicura da sola: è troppo grande, lenta e costosa per farlo.

Un incrociatore russo davanti la Puglia

Gli Usa infatti usano i “gruppi portaerei” o CSG (Carrier Strike Group), cioè unità composite oggi in missione Nato in cui alla nave madre che consente decollo ed appontaggio ai velivoli si affianca naviglio di scorta e protezione. Ed è naviglio non solo di superficie. Si può esser certi che dovunque ci sia una portaerei Usa in zona e sott’acqua c’è un battello sottomarino. Ecco perché il Varyag ha come “compare” un cacciatorpediniere, cioè una nave che ha la missione precipua di affondare i sommergibili; insomma, i russi temono qualche brutto scherzo e di perdere l’altra metà della loro “combo” di eccellenza. A riportare la presenza del Varyag è Repubblica, che cita il monitoraggio condotto dal sito “The Shipyard” a sua volta  basato sull’esame delle foto satellitari. E c’è di più: tre giorni fa il “Varyag” era nelle acque non territoriali di fronte a Santa Maria di Leuca e a circa duecento miglia da Taranto, la principale base della nostra Marina Militare.

La traccia della Truman e l’aereo di pattuglia

L’italiano ItaMilRadar evidenzia invece l’insolita manovra di un velivolo da sorveglianza marittima dell’Alleanza Atlantica che sabato, secondo Fanpage, “ha compiuto diversi voli circolari a ovest dell’isola di Zante, proprio nella stessa area dove stava dirigendo l’incrociatore. Una deviazione insolita probabilmente legata anche alla presenza nella stessa zona della nave USA Truman”. Il Varyag non è roba da prendere sottogamba: è un incrociatore di classe Slava ed è di fatto una delle unità più potenti schierate nel Mediterraneo insieme all’incrociatore Ustinov.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli