La nazionale azzurra è arrivata a Coverciano

·1 minuto per la lettura

AGI - I giocatori della nazionale italiana sono arrivati nella notte a Coverciano per il raduno in vista dell'inizio degli Europei di calcio. I 28 giocatori convocati dal mister Roberto Mancini, partiti da Roma, sono sbarcati in treno alla stazione di Campo di Marte, a Firenze. Clima disteso e tanti sorrisi tra i ragazzi che sono usciti alla spicciolata attardandosi in chiacchiere e saluti con gli accompagnatori. All'uscita ad aspettarli tre pullman che li hanno portrati al centro tecnico federale.

Attesa per l'ultimo 'taglio'

Alla guida, metaforica e non, del viaggio verso l'europeo che passa dal ritiro a Coverciano, il ct Roberto Mancini che insieme al capo delegazione Gianluca Vialli e al team manager Gabriele Oriali ha occupato i posti di testa del pullman. Stasera il ct, dopo una giornata di allenamento, scioglierà le riserve e comunicherà gli ultimi due tagli per portare la rosa a 26.

I ballottaggi

Al momento, il ballottaggio in difesa è tra Mancini e Toloi, con l'atalantino in ripresa, mentre a centrocampo è corsa a tre tra Sensi, Cristante e Pessina. La scelta dell'allenatore dipenderà molto dalle condizioni dell'interista che è il sostituto naturale di Jorginho ma preoccupano le sue condizioni fisiche dopo l'elongazione al flessore. A beneficiare dell'incertezza fisica sarebbero gli altri due. In pole c'è Pessina, reduce di una buona prova nell'amichevole con San Marino con una doppietta. Entro mezzanotte la decisione definitiva.