La nonna di Fedez è pro Mussolini: il nipote la bacchetta

Fedez con nonna Luciana

Nelle scorse ore Fedez ha dato il via, insieme all’amico Luis Sal, a un nuovo format radiofonico, ossia al podcast “Muschio Selvaggio”. La prima puntata andata in onda il 15 gennaio 2020 ha visto come protagonisti Bello Figo e la nonna dello stesso rapper. La signora Luciana Violini, già star di Instagram, ha però destato delle pesanti polemiche sui social per via di alcune sue dichiarazioni. La donna ha infatti manifestato apertamente le sue posizioni politiche alquanto discutibili, ammettendo in sostanza il proprio apprezzamento nei confronti di Mussolini.

Polemiche sulla nonna di Fedez

Come è inevitabile che sia, anche il celebre nipote l’ha subito ripresa, prendendo le distanze dalle sue parole, ma accettandone l’opinione. Nonna Luciana ha poi spiegato di simpatizzare anche per il leader della Lega Matteo Salvini. Tuttavia la distanza politica con Fedez è molto più profonda, dal momento che ha confessato di essere assolutamente favorevole al pensiero mussoliniano. La nonna dell’ex giudice di X Factor avrebbe persino incontrato di persona il Duce, dal quale avrebbe anche preso un premio all’età di 6 anni.

Completamente avviluppata nel suo pensiero, nonna Luciana ha anche espresso la sua contrarietà verso l’immigrazione, dichiarandosi a favore della chiusura dei porti. Fedez non ha ovviamente supportato le dichiarazioni filofasciste della sua parente, pur dandole completa libertà di espressione. “Nonna, non puoi dire una cosa del genere. Non sono d’accordo con te, ma ognuno dice quello che pensa”, ha di fatto precisato il rapper. Nel contempo, ad ogni modo, molti utenti non sono stati affatto felici di sentire tali frasi.