La nota conduttrice della trasmissione domenicale piange la morte del fotografo scomparso per Covid

·1 minuto per la lettura
Lacrime Mara Venier Gastel
Lacrime Mara Venier Gastel

Un dolore ancora difficile da spiegare quello della scomparsa del grande fotografo Giovanni Gastel morto dopo a soli quattro giorni di ricovero dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Ed è per lui che la signora della Domenica Mara Venier ha versato lacrime non mancando di ricordarlo non solo come professionista, ma anche come amico e persona.

“Un principe” lo ha chiamato Mara Venier nel corso della trasmissione. Poi le amare riflessioni della conduttrice che emozionata ha dichiarato di non reggere più questa situazione piena di dolore: “è un anno che sto qua con uno studio vuoto senza pubblico con i miei ragazzi tutti spaventati, impauriti.

Lacrime di Mara Venier per Giovanni Gastel

“Lo chiamavo il mio principe, eravamo molto amici, abbiamo lavorato insieme, un maestro della fotografia che tirava l’anima delle persone”. Queste le parole della conduttrice di Domenica In che nel corso della trasmissione si è visibilmente commossa nel ricordare la scomparsa del noto fotografo e nipote del regista di Luchino Visconti Giovanni Gastel deceduto all’età di 65 anni dopo essere stato ricoverato per soli 4 giorni all’ospedale Fiera di Milano.

La conduttrice nel ricordare il grande fotografo ha preso l’occasione per riflettere sulla complessità del periodo profondamente scosso ad un anno di distanza dall’emergenza sanitaria: “Dobbiamo uscirne, troppo dolore e questo dolore ci annienta e non ce la facciamo più. Cerco di rassicurare chi mi guarda ma è un anno che sto qua con uno studio vuoto senza pubblico con i miei ragazzi tutti spaventati, impauriti. Non ne possiamo più”, ha dichiarato.