La nuotatrice olimpica recita nei film a luci rosse: "Ecco perché l'ho fatto"

Miku Kojima
Miku Kojima

Miku Kojima, promessa olimpica del nuoto in Giappone, ha svelato perché avrebbe deciso di cimentarsi nel cinema per soli adulti.

Miku Kojima: i film a luci rosse

Miku Kojima è conosciuta come nuotatrice olimpica giapponese ed è considerata una delle promesse sportive del suo paese. Nonostante questo la giovanne ha deciso anche di cimentarsi nel cinema per soli adulti e lei stessa ha svelato che questa sua decisione le sarebbe valsa non poche critiche nel suo paese:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Addio al nubilato? Federica Pellegrini stupisce tutti

“Quando ho pubblicato i miei nudi ci sono stati commenti negativi e speculazioni. Alcuni si sono domandati perché avessi realizzato quelle fotografie, altri mi accusavano di voler entrare nel mondo della pornografia. Avevo parlato di me stessa in quel servizio, ma c’era una leggera discrepanza tra quello che la gente voleva vedere e quello che io volevo mostrare. Quello che vogliono è vedermi in costume da bagno”, ha dichiarato l’ex campionessa, e ancora: “Ho iniziato a guardarmi in giro e ho scoperto che un mio contatto sui social network era attivo nel settore dei video per adulti. Così mi sono incuriosita e ne ho guardati parecchi: all’inizio avevo una sensazione negativa, ma i lavori di Sod (società che ha distribuito il suo primo film, ndr) sono molto interessanti. Si stratta di una professione necessaria e ho deciso di provare”.

Nel morto sportivo Miku ha conquistato due bronzi olimpici e due ori mondiali a livello juniores. Nel mondo del cinema – che per ora sempre essere la sua nuova vita – la nuotatrice ha scelto di usare lo pseudonimo Saki Shinkai.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli