La nuova avanguardia nera in mostra alla Saatchi Gallery di Londra

La Saatchi Gallery di Londra ospita una nuova mostra fotografica che celebra la creatività nera davanti e dietro la macchina fotografica."La nuova avanguardia Nera: fotografia tra arte e moda" si concentra sulla ritrattistica nera e punta a riformulare la rappresentazione della 'blackness' con la partecipazione di stilisti, modelle, truccatori e direttori creativi.

"La mostra presenta immagini contemporanee di stilisti neri che lavorano da Los Angeles a Londra, da Lagos a New York - dice Antwaun Sargent, curatore della mostra -. Questi creatori di immagini portano la loro prospettiva e la loro estetica. La storia e la cultura sono cambiate, e credo che questi creatori di immagini siano al centro di questo cambiamento".

Damon Embling
La mostra "La Nuova Avanguardia Nera: fotografia tra arte e moda" sarà aperta al pubblico fino al 22 gennaio - Damon Embling

Una delle foto della mostra ritrae una dj sudafricana ed è stata realizzata da Mahaneela, 29enne fotografa e regista londinese. Sua madre viene dall'India, suo padre dal Ghana. "La foto si chiama 'In Ochre' e spero davvero che la gente ne tragga un sentimento di gioia e felicità - dice Mahaneela -. Fotografo persone di colore usando giallo, arancione e marrone attraverso lo spettro dell'ocra. Creo immagini gioiose, per combattere le altre narrazioni sulle persone di queste comunità".

Anche l'artista britannico Campbell Addy espone le sue opere, tra cui una foto nata dopo aver appreso la storia di Ignatius Sancho, che nacque nel 1700 su una nave di schiavi nell'Atlantico e visse in Gran Bretagna.

"È stato il primo uomo a poter votare e a possedere una proprietà in Inghilterra - dice Addy -. Faceva parte di un gruppo di poeti e creatori e possedeva un negozio. Ho pensato che la mia esperienza di 'blackness' in questo Paese si limitasse alla schiavitù, ma quest'uomo faceva tutte queste cose. Così ho voluto creare un'immagine che racchiudesse i miei sentimenti. La porta riflette Downing Street, che riflette la politica, che riflette l'establishment. La maschera è un riferimento a come ci sentiamo: non visti".

Campbell Addy Untitled, London, 2016, The New Black Vanguard
Una delle foto di Campbell Addy esposte alla Saatchi Gallery di Londra - Campbell Addy Untitled, London, 2016, The New Black Vanguard

In tutto sono esposti i lavori di quindici fotografi di colore. La speranza è che le foto inneschino un dibattito sulle nozioni di razza, bellezza, genere e potere. "È molto importante presentare questa mostra che celebra l'identità nera - dice Laura Uccello, responsabile delle partnership della Saatchi Gallery -. Dà un'idea di cos'è l'identità nera in tutto il mondo, ma offre anche una piattaforma ai fotografi britannici".

La mostra alla Saatchi Gallery di Londra sarà aperta al pubblico fino al 22 gennaio.