La Ocean Viking salva altri 73 migranti al largo della Libia

Gtu

Roma, 18 set. (askanews) - "Ocean Viking ha appena salvato 73 persone, tra cui donne e bambini, da un gommone molto affollato in difficoltà", lo comunica su twitter Medici senza frontiere spiegando che "molti erano inzuppati di carburante". "Il soccorso - sottolinea la ong - è avvenuto a 29 miglia dalla costa libica poco prima del tramonto, e sarebbe potuto in poco tempo diventare critico".

A bordo della nave di Msf e Sos Mediterranee c'erano già 109 migranti dopo i due soccorsi di ieri e i medici hanno curato molti dei sopravvissuti per inalazioni di carburante. Alla richiesta di un porto sicuro le autorità marittime libiche avevano indicato Khoms, in Libia per lo sbarco delle 109 persone salvate martedì. La risposta della ong è stata quella di un altro porto: "La Libia non è un porto sicuro, come più volte stabilito dall'Unhcr. Abbiamo chiesto un altro porto".

Adesso a bordo della Ocean Viking ci sono 182 migranti che chiedono lo sbarco in un porto sicuro.