La oss di Rovigo è spirata nel mezzo di una vita che aveva messo al centro di tutto l'amore

Valentina Pavanello
Valentina Pavanello

Il Veneto piange e il grande cuore di Valentina Pavanello ha smesso di battere a 40anni, la  oss di Rovigo è spirata nel mezzo di una vita che aveva messo al centro di tutto l’amore e alla fine si è arresa. Prima barista, poi operatrice della sanità e sempre amante degli animali e della parte bella degli uomini. In ospedale a Rovigo la donna era conosciuta ed amata per le sue qualità. Valentina lascia il compagno e un bimbo di 10 anni.

Il grande cuore di Valentina ha smesso di battere

La Voce di Rovigo spiega che le sue amiche hanno ricordato: “La sua vocazione era aiutare gli altri ed è per questo che aveva scelto di diventare oss. Una professione che svolgeva con grande competenza, ma soprattutto con tanta disponibilità e cortesia, come ricordano tutte le persone delle quali si era presa cura”.  E gli animali? Valentina li aiutava perché li amava e se erano gatti li amava ancor di più.

Una donazione per onorare il suo amore

Hanno detto le amiche: “Da tantissimi anni si occupava di animali. Tutti. E di tutti. Se era necessario si rendeva disponibile ad accoglierli presso la sua abitazione nonché a curarli se ne avevano bisogno. Anche ieri sera si era recata giù in garage per prestare cure ad un gattino che aveva adottato, bisognoso di cure. Ma purtroppo non è più risalita”. E in chiosa: “Faremo un mazzo di fiori per il suo funerale perché è giusto e vogliamo che ci sia un nostro ricordo, ma, soprattutto, investiremo le nostre risorse in una donazione che faremo all’associazione Una di Rovigo”.