La pasta a cena fa male? Una bufala, ma attenzione al rischio nascosto

pasta a cena

Il consumo della pasta a cena è un tema controverso e le posizioni delle persone sono sempre contrastanti. C’è chi ritiene che consumarne un buon piatto per cena non sia salutare; e chi invece ritiene si tratti di una buona abitudine. Ciò che è certo è che la pasta piace agli italiani e agli stranieri e rinunciare al consumo nelle propria dieta sarebbe davvero un peccato. Gli esperti, inoltre, hanno sfatato un mito: la pasta a cena fa male? I dati scientifici smentiscono tale ipotesi, ma occorre fare attenzione a un rischio nascosto. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Pasta a cena fa male?

“Non mangiate pasta o i carboidrati alla sera, altrimenti ingrassate”. Quante volte abbiamo rinunciato a un buon piatto di pasta per cena per paura di aumentare di peso? Ebbene, questo falso mito è stato sfatato. Alcuni esperti e nutrizionisti, infatti, hanno spiegato che il consumo di pastasciutta non è affatto dannoso per il nostro organismo. Trattandosi di carboidrati con un indice glicemico inferiore a riso e patate (come ricorda FNOMCeO), il consumo di pasta contribuirebbe a svolgere un pasto completo. Via libera quindi alle cene a base di pastasciutta, meglio se al dente, ma attenzione a un particolare: il condimento.

Se la pasta di per sé fa bene all’organismo per i principi che contiene, non si può dire altrettanto per i sughi scelti per condirla. Meglio evitare sughi ad alto contenuto di grassi che potrebbero provocare difficoltà a prendere sonno oltre che aumentare il rischio di infarto.