La Pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori festeggia i 60 anni

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 set. (askanews) - Una grande manifestazione si è tenuta a Rivolto il 18 e 19 settembre per il 60° anniversario della Pattuglia Acrobatica Nazionale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Lo rende noto in un comunicato il ministero della Difesa. Due giorni di esibizioni, quattro pattuglie acrobatiche straniere, numerosi velivoli storici ed i principali assetti dell'Aeronautica Militare in display, a terra e in volo, per festeggiare i 60 anni della Pattuglia Acrobatica Nazionale. Un evento atteso da oltre un anno sulla base aerea di Rivolto, in Friuli-Venezia Giulia, sede del 2° Stormo e la "casa" delle Frecce Tricolori, che ha visto la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Un anniversario PAN che, come tutti gli eventi e le manifestazioni pubbliche, ha dovuto fare i conti con le attuali restrizioni dovute all'emergenza Covid. Solo otto mila, infatti, le persone, tra pubblico, addetti ai lavori ed autorità, che in ognuna delle due giornate di manifestazione - sabato 18 e domenica 19 settembre - hanno potuto assistere all'evento, autorizzate all'accesso tramite una procedura di registrazione on-line e solo se in possesso della prevista certificazione "green pass".

Non occorrono parole per descrivere questa giornata, bastano le emozioni vissute grazie allo spettacolo straordinario al quale abbiamo assistito. Ma al di là dell'emozione abbiamo visto l'espressione più pura, immediata e concreta della peculiarità del nostro strumento militare, basato su competenze professionali di grandissimo livello e mezzi ad altissima tecnologia, saldamente ancorato a valori e tradizioni", queste le parole del Ministro della Difesa Lorenzo Guerini a margine della manifestazione. "Si è celebrato il risultato di 60 anni di storia - ha continuato il Ministro - da guardare con grande orgoglio e rispetto, nei quali le Frecce Tricolori hanno solcato i cieli dell'Italia e del mondo, ambasciatrici del prestigio, delle tradizioni e delle eccellenze italiane e, prima ancora, delle capacità tecniche e umane di tutta l'Aeronautica Militare".

"Una ricorrenza ricca di orgoglio per l'Italia", ha commentato il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, generale di squadra aerea Alberto Rosso. "Italiani sono i piloti, italiano è l'addestramento che hanno ricevuto presso le Scuole di volo dell'Aeronautica Militare, italiana è la tecnologia dei velivoli. Le Frecce Tricolori sono la punta dell'iceberg di questa manifestazione aerea ma tante sono le capacità e gli assetti costantemente impegnati al servizio della collettività, a protezione dei nostri cieli e dei cieli dei Paesi che non hanno un proprio sistema di difesa, assetti impegnati anche nei mesi scorsi all'estero, nella complessa operazione di rimpatrio dei profughi afghani, e prima ancora impegnati a supporto della lotta contro il Covid-19".

Un compleanno speciale per la Pattuglia Acrobatica Nazionale, quindi, ma anche l'occasione per mettere in mostra le peculiarità di numerosi assetti della Forza Armata e le capacità che gli equipaggi ed il personale dei reparti tecnici ed operativi dell'Aeronautica Militare sono in grado di esprimere al servizio del Paese, dal soccorso alla popolazione, alla difesa aerea nazionale, al trasporto, essenziale nello storico quanto complesso ponte aereo effettuato recentemente per il rimpatrio di migliaia di persone dall'Afghanistan.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli