La peste suina dilaga a Roma: situazione preoccupante

cinghiali
cinghiali

La peste suina sta spaventando l’intera regiona Lazio, in particolare Roma. Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha annunciato un’ordinanza con confini e regole. L’assessore alla sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, ha detto tramite alcune dichiarazioni riportate da Radiocolonna.it: “Dall’Istituto Zooprofilattico confermano che i casi positivi sono sei tutti riferiti alla stessa area”.

Peste suina: Costa annuncia un’ordinanza

Andrea Costa ha annunciato: “In queste ore verra’ emanata un’ordinanza che stabilira’ confini e regole: dobbiamo mettere in atto iniziative per contenere la Peste suina ed evitare che venga messo a rischio un comparto importante per il nostro Paese come quello suinicolo, che fattura circa 7 miliardi”. Ad ogni modo il vero problema, secondo il sottosegretario alla Salute, è “l’eccessiva presenza di cinghiali sul nostro territorio. Dobbiamo mettere in atto un piano che ne preveda la sensibile riduzione. Dobbiamo tornare ad un equilibrio”. Dichiarazioni queste, accolte con favore da Alessio D’Amato.

I provvedimenti nel Lazio

Non dovrebbe mancare molto all’ordinanza che regolerà le attività nel Lazio. Sono state proprio le Regioni a chiedere un sollecito per un intervento normativo con il presidente della Conferenza, Massimiliano Fedriga, che ha a sua volta scritto a ministro Stefano Patuanelli per avere sostegno alla proposta normativa predisposta dal ministero della Transizione ecologica, affinché si contribuisca efficacemente al controllo dei cinghiali e di altri ungulati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli