La piccola è stata salvata dal tempestivo intervento di alcuni passanti nel centro commerciale

·1 minuto per la lettura
Disavventura quasi fatale per una bambina
Disavventura quasi fatale per una bambina

Una tragedia sfiorata e un sollievo immenso a Benevento, dove bambina ingoia una pallina di gomma e rischia di soffocare ma viene salvata dal tempestivo intervento di alcuni passanti del centro commerciale dove è avvenuto il fatto. La vicenda è accaduta domenica 12 settembre ed ha uno storico essenziale ma terrificante in quanto a potenziali esiti: la piccola aveva ingoiato inavvertitamente una pallina di gomma ed aveva iniziato a stare male, con singulti, difficoltà respiratorie e inizio di cianosi.

Bambina ingoia una pallina di gomma, una scena terribile al centro commerciale

Alcuni clienti del mega store avevano assistito alla scena e, intuendo un principio di soffocamento ed un pericolo gravissimo per la bimba che nel frattempo era stata presa in braccio dalla madre, hanno agito. Alcuni hanno immediatamente allertato il 118, altri hanno messo in atto la manovra salvavita per eccellenza in questi casi: la manovra di Heimlich.

Ingoia una pallina di gomma: bambina vicina a morire, poi il miracolo

I media locali spiegano che dopo qualche tentativo alla fine la piccola è riuscita ad espellere la pallina nel sollievo generale. Ad ogni modo e come da giusta prassi i sanitari del 118 hanno disposto il trasferimento della bimba in ospedale per accertamenti.

La manovra di Heimlich salva una bambina che aveva ingoiato una pallina di gomma

La manovra di Heimlich è considerata uno degli strumenti più efficaci di pronto soccorso immediato. Fu standardizzata nel 1974 e prese il nome dal medico Henry Jay Heimlich che per primo la descrisse. In ogni famiglia dovrebbe esserci almeno un componente in grado di praticarla correttamente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli