La piccola di soli due anni è stata soccorsa e intubata

·1 minuto per la lettura
Bimba ingerisce corpo estraneo: trasferita al Santobono
Bimba ingerisce corpo estraneo: trasferita al Santobono

Una bimba di soli due anni ingerisce corpo estraneo e viene trasferita d’urgenza in ospedale. Il drammatico incidente è avvenuto a Vallesaccarda, in Irpinia, incidente culminato con un elisoccorso d’urgenza. Si è reso infatti necessario il trasferimento in eliambulanza per la bambina. I soccorritori hanno portato a razzo la piccola vittima presso il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Ottone Frangipane di Ariano Irpino. Secondo le prime indicazioni fornite ai sanitari in sede di primo intervento, la bambina avrebbe ingerito un corpo estraneo.

Bimba ingerisce frammenti di nocciole

Alcune indicazioni più specifiche da parte dei sanitari ma tutte da suffragare nelle opportune sedi cliniche parlerebbero di frammenti di nocciole. I bambini tendono ad ingoiare gli oggetti più disparati e da questo punto di vista le tempestività dei soccorsi è fondamentale. Sta di fatto che la piccola ha ricevuto soccorsi secondo due step precisi. Da un lato le si sono prestate le prime cure, dall’altro si è provveduto in contemporanea ad intubarla. Tutto questo prima di un trasferimento d’urgenza in eliambulanza al Santobono di Napoli.

Al Santobono d’urgenza

Nel nosocomio pediatrico del capoluogo campano la piccola dovrà essere sottoposta ad una broncoscopia. I soccorsi sono stati celeri ed efficaci, per scongiurare esiti nefasti che purtroppo cronache simili ci ricordano, con la centrale operativa del 118 in contatto diretto con le due strutture ospedaliere. Le operazioni di soccorso e la logistica di gestione dell’incidente sono state garantite dai Vigili del Fuoco di Grottaminarda e dalla Polizia Municipale di Ariano Irpino.