La Pietra (FdI): accordi Caen dannosi per pescatori italiani

Pol/Arc

Roma, 31 lug. (askanews) - "Uscire al più presto dagli accordi di Caen, perchè se ratificati, 'regalerebbero' alla Francia una parte sostanziosa dei nostri mari più pescosi, provocando perdite ingenti ai nostri pescatori e all'intero settore ittico italiano". A dirlo il senatore di Fratelli d'Italia, Patrizio La Pietra, componente della commissione Agricoltura e produzione agroalimentare.

"Gli accordi siglati dal governo Gentiloni nel marzo 2015, assegnerebbero alla Francia, tra le alte cose, l'esclusiva economica sulla 'fossa del cimitero' tra Ventimiglia e Mentone - dove si riproducono i pregiati gamberoni rossi - e molte altre zone a Nord e Nord Ovest della Sardegna, fondamentali per il sostentamento dei pescatori sardi. L'accordo fortunatamente non è mai stato ratificato dal Parlamento italiano, ma dato che la Francia ha provato più volte a farne valere i contenuti, chiediamo al governo di uscirne definitivamente", conclude il senatore La Pietra.