La polemica sul "concertone" tra Salvini e Fedez

·1 minuto per la lettura

AGI -  "Il "concertone" costa circa 500.000 euro agli italiani, a tutti gli italiani, quindi i comizi "de sinistra" sarebbero fuori luogo", scrive su Twitter Matteo Salvini. "È la Lega che è costata 49 milioni agli italiani", ribatte il rapper Fedez, in riferimento al caso Belsito.

"Sono curioso di vedere se stasera al concertone del 1 maggio organizzato da Cgil, Cisl e Uil, che costa peraltro circa mezzo milione di euro ai cittadini italiani tramite la Rai, ci sarà qualche artista 'de sinistra' che farà il solito comizio 'de sinistra', mancando di rispetto a chi paga il canone e alle lavoratrici e ai lavoratori che non hanno colore politico", ha dichiarato il leader leghista in un video pubblicato sul social network. 

"Io vado al concertone a gratis e pago i miei musicisti che non lavorano da un anno e sul palco vorrei esprimermi da uomo libero senza che gli artisti debbano inviare i loro discorsi per approvazione preventiva da voi politici. Il suo partito ci è costato 49 milioni di euro", è la replica di Fedez.