La polizia ha interrotto una festa con 60 persone a Reggio Calabria

·1 minuto per la lettura

Gli agenti delle Volanti della Polizia di Stato  sono intervenuti in una struttura privata nel quartiere Catona di Reggio Calabria dove, in seguito a una segnalazione arrivata alla sala operativa della Questura, hanno interrotto festa.

Quando gli agenti sono arrivati nello stabile, accompagnati dal personale del gabinetto regionale di Polizia Scientifica per la Calabria, hanno prima constatato la presenza nel piazzale esterno di circa 30 autovetture e poi identificato all'interno circa 60 persone che stavano consumando delle pizze sia sedute intorno a tavoli sia in piedi.

La maggior parte si trovava all'interno di una sala con finestre chiuse, e pertanto sono state elevate 44 sanzioni per inosservanza delle norme di legge in materia di contenimento del rischio di diffusione del coronavirus.

Il titolare della struttura è stato sanzionato in via amministrativa dal personale della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura, per non aver impedito che fossero disattese le prescrizioni vigenti in materia di Covid-19 e per aver trasformato, temporaneamente, un'ambiente della struttura in una sala mensa.