La polizia parla anche di vittime dopo che un uomo avrebbe azionato un ordigno vicino la sede

La strada che costeggia l'ambasciata e il fuggi fuggi
La strada che costeggia l'ambasciata e il fuggi fuggi

Nelle prime ore del mattino c’è stato un attentato in Afghanistan con un attacco suicida davanti all’ambasciata russa di Kabul, ci sono feriti e quasi certamente anche morti. La polizia parla anche di vittime dopo che un uomo avrebbe azionato un ordigno vicino la sede diplomatica. L’attacco kamikaze è avvenuto stamattina davanti all’ambasciata russa di Kabul in Afghanistan con un preciso timing.

Attacco suicida davanti all’ambasciata russa

L’esplosione è stata innescata infatti nel momento esatto in cui un funzionario di Mosca era uscito per annunciare i nomi dei richiedenti il visto. L’agenzia russa Ria Novosti ha diffuso la notizia spiegando che secondo una fonte interna del Gru “da 15 a 20 persone sono rimaste uccise o ferite a causa dell’esplosione”. Incerte le dinamiche ma pare che un uomo avrebbe azionato dei dispositivi esplosivi proprio nelle vicinanze della rappresentanza diplomatica russa.

Terrorista ucciso dal personale di guardia

L’attentatore poi sarebbe stato ucciso dal personale militare a guardia dell’ambasciata. Mawlawi Sabir, il capo della polizia del distretto di Kabul, ha detto a Reuters: “L’attentatore suicida prima di raggiungere l’obiettivo è stato riconosciuto e ucciso dalle guardie telebane dell’Ambasciata russa. Non c’è ancora alcuna informazione su eventuali vittime“. A Kabul sono rimaste attive poche ambasciate dopo la presa del potere da parte dei Taleb nell’estate 2021 ed una di esse è proprio quella russa.