La porta del paradiso esiste e si trova in Cina: come arrivarci

·1 minuto per la lettura

La Porta del Paradiso? Esiste per davvero e si trova in Cina, precisamente nella città di Zhangjiajie, nella provincia centrale di Hunan. È un luogo estremamente suggestivo, capace di attirare ogni anni migliaia di turisti alla ricerca di un portale magico da varcare, o semplicemente di qualcosa di unico da ammirare.

Cina, come raggiungere la Porta del Paradiso: il percorso infinito

La porta del paradiso è una cavità naturale tra due grandi speroni montuosi situata a 1519 mt sul livello del mare e si affaccia su uno dei panorami più incredibili di tutto il pianeta, ma arrivarci non è affatto facile soprattutto se non si è ben allenati.

LEGGI ANCHE: -- Cina, la funivia per volare tra i monti ‘sospesi’: l’avventura mozzafiato

Il motivo è presto detto: il tragitto per arrivare alla porta del Paradiso in Cina è accidentato e consta di 99 tornanti da fare in bus. Chi soffre di mal d’auto deve prepararsi ad affrontare il suo peggior incubo oppure optare per la funivia panoramica chiamata Tianmen Mountain Cable, una delle più lunghe del mondo. In questo caso soffrire di vertigini non aiuta considerando l’altezza e la prospettiva sull’intera vallata.

Ma non è finita qui: quando si è arrivati in cima, infatti, per vedere cosa si nasconde dall’altra parte della porta del Paradiso bisogna salire 999 scalini.

Il numero 9 e la sua ripetizione simboleggiano l’eternità nella cultura cinese e in effetti soltanto spiegare come raggiungere la porta del Paradiso non è stato velocissimo!

Oltre questa cavità naturale si trova il ‘cammino di fede’, una lunga passerella in vetro situata a 1400 mt di altezza, sospesa nel vuoto. Si facciano avanti i più coraggiosi, la porta del paradiso non ammette debolezze, a quanto pare!

Foto: Shutterstock

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli