"La preghiera D'Urso-Salvini? Neanche 10mila cadaveri fermano lo sciacallaggio"

d'urso (Photo: Twitter)

Hanno recitato l’“Eterno riposo” insieme, in diretta tv a “Live Non è la D'Urso” su Canale 5. Matteo Salvini e Barbara D’Urso sono stati duramente presi di mira dalla rete per la loro performance: “E così il limite dell’osceno televisivo è stato spostato in avanti dalla coppietta D’Urso-Salvini. Neanche 10mila cadaveri li fermano dal pasto dello sciacallo sotto forma di preghiera”, si legge in uno dei tanti tweet. 

Salvini, in collegamento video da casa, chiede “dieci secondi per pensare ai diecimila italiani che sono morti senza neanche essere stati salutati dai figli, dalle figlie, dalle moglie e dai mariti”. E, quindi, continua: “Mi taccio e dedico un ‘Eterno riposo’ a questi italiani e italiane che ci danno una mano da lassù a uscire da questo incubo”, mentre la conduttrice lo guarda con le mani giunte in segno di preghiera. “Se vuoi, io lo dico, lo posso recitare perché tanto tutte le sere io faccio il rosario, non me ne vergogno, anzi sono orgogliosa di dirlo”, aggiunge D’Urso. “Siamo in due, Barbara”, replica e parte la preghiera.

 

 

“La preghiera in diretta, con la compagnia di un cattolico “puro” come Salvini, è stato il gradino più basso della televisione italiana mai raggiunto”, si legge su Twitter. E ancora: “Si può arrivare al livello più basso della decenza umana? Sì. Lo hanno fatto stasera Salvini e Barbara #Durso con la loro “preghiera” in diretta TV. Un’offesa a tutti, soprattutto ai cristiani che hanno visto strumentalizzare la loro fede. Da voltastomaco!”, scrive un altro utente.

E c’è chi pensa alle persone che al momento soffrono per la perdita di un caro: “Mi sono messa nei panni di chi ha avuto un lutto in famiglia e vedere #Salvini e la #DUrso mettersi a fare quella specie di omelia in diretta è stato a dir poco imbarazzante - si legge in un altro tweet -. Credo che certi programmi andavano sospesi senza se e senza ma. Per rispetto, punto”.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.