La premier svedese si dimette: vince la destra

Svezia premier dimette
Svezia premier dimette

Con le elezioni appena concluse, è iniziata per la Svezia una fase storica. La destra di Jimmy Akesson si è imposta con il 20,6% delle preferenze. La premier uscente dei socialdemocratici Andersson ha rassegnato le dimissioni.

Svezia, la premier uscente si dimette: l’annuncio

L’annuncio delle dimissioni, si apprende, è stato dato in tv. La premier nel commentare il risultato delle elezioni, ha ammesso le sue responsabilità, riconoscendo pertanto la vittoria della destra. La formalizzazione delle dimissioni avverrà nella giornata di giovedì 15 settembre: “Domani darò le mie dimissioni da primo ministro e la responsabilità di continuare il processo di formazione del governo passerà al presidente e al parlamento”, ha affermato la premier uscente che ha poi aggiunto: “Quando ci sarà un nuovo governo, guiderò il partito socialdemocratico all’opposizione”.

La destra si impone in parlamento

Nel frattempo, stando a quanto emerge dai primi risultati, la differenza rilevata tra le due forze politiche appare essere minima. Si tratta di un totale di 176 posti per ciò che concerne la coalizione di Moderati, democratici svedesi, liberali e cristiano-democratici. Sono invece 173 i seggi ottenuti dal centrosinistra. Con questa vittoria i Democratici fanno quindi il loro ingresso in parlamento. Diversi esponenti condividono infine l’ideologia neonazista.