La preoccupazione della presidente dell'Aism: "Noi con la sclerosi multipla rischiamo di accedere alla riabilitazione solo se entriamo in coma"

Eleonora Giovinazzo

Per chi convive con la sclerosi multipla la riabilitazione non è una questione puramente motoria, ecco perché chi ha la sclerosi multipla e chi sostiene l'importanza della riabilitazione, si sta mobilitando sui social con l'hashtag "La riabilitazione mi fa vivere" #difendiundiritto, e soprattutto mettendoci la faccia, guidato dall'Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che si appella al ministro della Salute Giulia Grillo per essere ricevuta. L'Aism sta seguendo da vicino l'iter di due provvedimenti che il Ministero della Salute sta predisponendo sull'appropriatezza dei ricoveri riabilitativi e sui percorsi di riabilitazione ospedaliera e territoriale.

Continua a leggere su HuffPost