La presidente dell'Europarlamento auspica fermamenteche si torni a considerarli delle persone

Roberta Metsola
Roberta Metsola

Sul tema migranti arriva un fermo monito di Roberta Metsola: “No ad un’Europa senza solidarietà”. La presidente dell’Europarlamento auspica pertanto che non si torni a considerarli delle persone e lo fa con una fermezza particolare. Il dato è che la presidente dell’Europarlamento, Roberta Metsola, chiede che sui migranti l’Europa continui a mostrare solidarietà.

“No ad un’Europa senza solidarietà”

Ecco la sua dichiarazione in merito: “Per molti anni noi abbiamo dimenticato che coloro che prendono una barca sono persone”. E ancora, ricordando uno degli eventi più tragici della mattanza nel Mar Mediterraneo: “Nel 2023 commemoriamo la tragedia di Lampedusa del 2013, il mio appello sarà di non tornare alla situazione del 2013 quando l’Ue non ha mostrato solidarietà e non ha guardato la vita come una cosa così preziosa”.

Il summit con Giorgia Meloni

Le parole della Metsola arrivano in un momento molto particolare: il tema migranti è cruciale in Italia da sempre per la posizione del paese e fra pochi giorni Roberta Metsola ha in programma il primo incontro a livello istituzionale con la neo premier italiana Giorgia Meloni, che nella stessa occasione incontrerà anche la presidente della Commissione Ursula von der Leyen. Le parole della Metsola sembrano quindi preparare il terreno ad un summit che vederà contrapposte due visioni della delicata questione.