"La pressione è tanta - spiegano al Policlinico Riuniti - qui si riversa da molte località l'iperafflusso di pazienti"

·1 minuto per la lettura
Ambulanze in fila davanti ospedale di Foggia
Ambulanze in fila davanti ospedale di Foggia

Nella giornata di lunedì 2 novembre, una decina di ambulanze con presunti casi Covid a bordo erano in fila davanti al pronto soccorso del Policlinico Riuniti di Foggia. Le immagini, anche loro simbolo dell’emergenza coronavirus in Italia, hanno fatto il giro del Web, rimbalzando di profilo in profilo. Alcune delle ambulanze sono rimaste in coda fino all’alba.

Covid Foggia

Nel web sono circolati anche video e altre immagini con analoghe code davanti al pronto soccorso di Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo. L’ospedale voluto da San Pio nel Foggiano non ha però confermato la circostanza, ipotizzando al contrario che la coda sia stata dovuta invece alla necessaria sanificazione.

“La pressione sul nostro ospedale è tanta – hanno nel frattempo spiegato dal Policlinico Riuniti di Foggia – qui si riversa da molte località l’iperafflusso di ambulanze con pazienti Covid. Al tempo stesso registriamo anche la reazione del Policlinico e delle aziende sanitarie foggiane nel far defluire gli arrivi nel minor tempo possibile”.

Situazione Covid in Puglia

La situazione in Puglia rimane grave. Michele Emiliano ha decretato dal 29 ottobre stop alla didattica in presenza in tutte le scuole di ordine e grado. Una notizia giunta mentre è andata in scena per strada a Bari l’ultima protesta dei commercianti per le chiusure imposte dall’ultimo Dpcm emanato dal Consiglio dei ministri, che impone ai ristoratori di abbassare le saracinesche alle 18. Alla luce quindi della nuova situazione, che via via con il passare delle ore si fa sempre più buia, ecco dunque la Regione correre ai ripari e richiamare in corsia i medici andati in pensione.